Per cercare qualsiasi documento nel portale usa il MOTORE DI RICERCA puoi filtrare territorio, tipo di documento e o azienda

Si è svolto il giorno 18 maggio 2018 presso la location VILLA IVA di Casco Dell’Acqua Trevi il Congresso Regionale del nuovo sindacato SLM FAST-Confsal Umbria già FAST Mobilità Umbria . Hanno partecipato il Segretario Generale FAST/Confsal Pietro Serbassi, il Segretario Regionale CONFSAL Umbria Lamberto Parrini, il Segretario Regionale FAST/Confsal Umbria Juri Marini

19/05/18

Sono giunte alla Scrivente, da parte del personale, richieste di delucidazioni riguardo una email inviata dalla Vs struttura il giorno 24 gennaio u.s. avente come oggetto “Certificazione Malattia PdM”. Al dipendente gli viene chiesto oltre a comunicare il numero del protocollo, di trasmettere, perché assolutamente necessario, anche il certificato di malattia telematico a 4 indirizzi di posta elettronica. Tutto ciò è fuorviante perché...

29/01/18

[..] Pertanto alla luce di quanto sopra esposto invitiamo l’azienda a ritornare alla naturale e prevista modalità di comunicazione con i macchinisti potenziando dove necessario il presenziamento dei professional al 303, alla programmazione e al COT. Anche la gestione delle macchine (COT) in orari diversi dal presenziamento di Ancona e Bari soffre di una carenza strutturale. [..]

03/10/17

Convocazione 7 Dicembre per il proseguimento incontro settore manutenzione

07/12/16

Convocazione 30 Novembre per il proseguimento confronto settore circolazione

30/11/16

Informativa RFI richiesta di chiarimenti stato avanzamento riorganizzazione aziendale

23/11/16

Mancato rispetto accordo del 27 Giugno 2016

10/11/16

Verbale procedure di raffredamento

02/11/16

Verbale lavorazioni IV Trimestre 2016

31/10/16

Convocazione per il 26 OTTOBRE 2016 - OOSS presso UT Foligno per problematiche legate al Cantiere Meccanizzato

17/10/16

Richiesta chiarimenti in merito alla riorganizzazione del settore manutenzione infrastruttura

17/10/16

A fronte delle numerose problematiche relative al
Cantiere Meccanizzato di Foligno chiedono un incontro al fine di superare e risolvere
tali questioni.

06/10/16

Convocazione OOSS/RSU per lavorazioni 4° Trimestre 2016

05/09/16

Informativa Gestione Passaggi di Livello

05/08/16

Informativa Gestione Passaggi di Livello

26/07/16

Convocazione OOSS Settore Circolazione

07/07/16

Rinvio Riunione 24 Giugno 2016

24/06/16

RIPRESA DEL CONFRONTO SUL RINNOVO DEL CCNL DELLA MOBILTA’
AREA “ATTIVITA’ FERROVIARIE"

23/06/16

RINVIO RIUNIONE DTP ANCONA

16/06/16

Convocazione per procedure di raffreddamento

26/05/16

Verbale di incontro

17/05/16

RIUNIONE OOSS/RSU/RLS - SOCIETA' RFI

08/04/16

Fondo di sostegno al Reddito”
per l’accompagnamento in pensione

24/03/16

ACCORDO UT ANCONA A SEGUITO DELLE PROCEDURE DI RAFFREDAMENTO

22/03/16

Convocazione per il giorno 22 Marzo 2016 - UT Ancona

22/03/16

INCONTRO DIRIGENZA OMC OO.SS./RSU

17/03/16

REVOCA SCIOPERO 8 ORE CARGO
UMBRIA 18/03/2016

16/03/16

DIFFIDA AD RFI PER TURNI DI REPERIBILITA'

08/03/16

VOLANTINO FAST IN MERITO AL TAVOLO PERMANENTE DELLE SICUREZZA E RIOGANIZZAZIONE DELLA MANUTENZIONE

24/02/16

VOLANTINO FAST IN MERITO ALLA RIOGANIZZAZIONE DI RFI.

Abbiamo inoltre chiesto conferma in merito alla composizione minima delle squadre di lavoro e al
numero minimo di agenti assegnati ai nuclei manutentivi. Purtroppo non abbiamo ricevuto risposte
conformi all’accordo nazionale. L’azienda vuole interpretare ciò che interpretabile non è, cercando di
modificare la consistenza minima dei nuclei manutentivi.

10/02/16

Convocazione in merito all'assetto di UM Cantieri, UM SSE, TLC, Staff DTP e Ingegneria

05/01/16

Si riporta per opportuna conoscenza la procedura per presentare le proprie domande di trasferimento attraverso il portale "LINEA DIRETTA".

04/01/16

Nuova Organizzazione della Manutenzione Infrastrutture, nota Ing. Lebruto

23/12/15

Convocazione in merito all'assetto di UM Cantineri - UM SSE - TLC - Staff DTP e Ingegneria

17/12/15

Comunicazione all’Azienda dei nominativi degli eletti FAST-FerroVie nei Collegi dell’Umbria

16/12/15

Sottoscritto in data 14 Dicembre 2015 il Verbale di accordo con Elior RISTORAZIONE / Divisione ITINERE S.p.A.

14/12/15

Allegato 1 al Verbale di Accordo per la Riorganizzazione della Manutenzione

16/11/15

Verbale di accordo per la Riorganizzazione della Manutenzione

16/11/15

Le Segreterie Regionali Umbria, preso atto della Vs informativa recapitata con e-mail alle scriventi in data 13 c.m. e relativa all’oggetto, diffidano la S.V. a procedere secondo i contenuti della stessa informativa senza i necessari passaggi ai tavoli nazionali. Tale iniziativa, infatti, rappresenta una pericolosa innovazione procedurale che palesemente modifica quanto previsto contrattualmente in materia di ferie.

15/11/15

Verbale di accordo per la Riorganizzazione della Manutenzione

06/11/15

Verbale di accordo per la Riorganizzazione della Manutenzione

06/11/15

"Il sindaco di Fabriano, solitamente molto loquace, questa volta non parla", spiega Cecchini, "probabilmente per non raccontare ai cittadini dell’esito negativo dell’incontro. I vertici di Trenitalia, infatti, hanno confermato l’intenzione di chiudere definitivamente, entro la fine del 2015, il polo manutentivo.

27/02/15

[...] Ricordiamo che nella Comunicazione della Direzione Tecnica oltre a chiarire le regole per i controlli si prevede anche che al PdC sottoposto a visita venga corrisposta l’indennità prevista per l’intero servizio originariamente comandato per la giornata lavorativa in cui è stato effettuato l’accertamento. [...]

23/02/15

Trenitalia, Cecchini (Fast-Confsal): “La propaganda del sindaco non aiuta i lavoratori di Fabriano”

13/02/15

Le Scriventi Segreterie Regionali, a fronte dei numerosi interinati, più o meno annuali su posizioni vaganti quali Capi Tronco, Capi Zona, Reparti in ambito Unità Territoriale di Foligno, ne chiedono l’immediata copertura. Inutile ribadire l’importanza che tali figure rivestono in ambito produzione sia per responsabilità dirette che organizzative. La complessità del ruolo di tali figure non ammette a nostro avviso interinati perenni, l’eccezionalità non può trasformare l’organizzazione del lavoro. Il ruolo della singola posizione di Capo Tronco, Capo Zona, Reparti ecc (posizioni da quadro Aziendale) ha per sua natura una filiera di responsabilità legate alla
CO/190 che sfociano in natura anche penale.

09/02/15

La Scrivente Organizzazione Sindacale fa presente che già nel lontano Luglio 2013 si era premunita di informare le istituzioni sulla Grave situazione dell’ impianto Manutentivo Ferroviario di Fabriano (lettera allegata alla presente), dato che se ne palesava velatamente la probabile chiusura.
Unico riscontro alla nostra è arrivato dall’assessore alla mobilità del comune di Fabriano ma ovviamente la gestione della vicenda resta in capo alla Regione che ad oggi non ha ritenuto di intervenire.
Chiusura che di fatto ci è stata confermata nell’ultimo incontro tenuto con la Direzione Regionale del Trasporto Ferroviario Marche, il giorno 02 Febbraio 2015.
Trenitalia ci ha informato che l’officina ferroviaria di Fabriano verrà dismessa a fine anno 2015, in coincidenza con l’accantonamento delle vecchie Automotrici diesel Aln 668.
A parer nostro, se tale scelta verrà confermata, si aggiungerà crisi alla crisi che già sta vivendo la città di Fabriano.
La FAST ribadisce ancora un volta la necessità urgente di un serrato confronto su quanto esposto al fine di poter correggere le scelte [...]

Si riporta la nota del luglio 2013 dove la scrivente aveva già evidenziato il pericolo imminente della chiusura dell’impianto manutentivo

04/02/15

 
[...] La situazione crea come ben è noto a codesta spett.le Pubblica Amministrazione, disagi all’utenza ( si parla una popolazione da servire di circa 30.000 possibili utenti/clienti) che si vede costretta a utilizzare mezzi alternativi non idonei il cui costo sociale è di gran lunga superiore all’investimento che consentirebbe l’efficientamento della linea esistente [...]

04/02/15

la scrivente Segreteria Regionale continua a non comprendere come mai le Istituzioni Politiche e Ferroviarie abbiano lasciato cadere nel dimenticatoio la linea ferroviaria Fabriano-Pergola. Strada ferrata chiusa al traffico più di un anno fa a seguito di un banale smottamento dovuto a normali piogge, visto il periodo, del Dicembre 2013. A inizio 2014 ne sembrava imminente la riapertura, poi pian piano come è consuetudine nella burocrazia italiana il tutto si è fatto rimandare di mese in mese, col risultato che ancora siamo allo stato iniziale. Stato, che di fatto nel tempo ha creato grossi disagi alla clientela che utilizzava quotidianamente il treno, utenti costretti ad utilizzare mezzi di trasporto alternativi più costosi, con percorrenze più lunghe e soprattutto più inquinanti. A questo punto ci preme sapere su quello, quanto e quando le SV intendano dare una risposta esaustiva sulla fine che debba fare la linea ferroviaria Fabriano Pergola.
 
Risposta Assessore Viventi a lettera FAST del 13.01.2015

12/01/15

[...] Le OO.SS. contestano l’attivazione del sistema “vigilante”(vacma) nei treni di Trenitalia [...]

30/12/14

Parte la richiesta della regolarizzazione dei rimborsi ticket dovuti, per compilare il modulo rivolgiti in sede o presso i nostri attivisti.

13/02/14

[...] CCNL attualmente in vigore non vi è traccia di nessun articolo che vincoli il
lavoratore a programmare le ferie, le uniche ferie che rientrano in un contesto di programmazione sono quelle
che vanno dal 15 giugno al 15 settembre [...]

14/01/14

Si invita tutto il personale mobile della DPR Umbria a intervenire nell’assemblea di venerdì 10 gennaio 2014 presso l’aula professionale del Trasporto Regionale dalle ore 09:30 alle ore 12:30 per parlare delle seguenti problematiche:

Turni (anomalie e possibili soluzioni delle giornate)
Ferie
Refezione e Ticket
Emettitrice biglietto elettronico EFT930B
Custodia e ricarica tablet e cellulari
Varie ed eventuali

07/01/14

la scrivente segreteria intende chiedere delucidazioni sull’attuale situazione della linea Fabriano-Pergola,
inattiva ormai da oltre un mese in seguito allo smottamento di poche centinaia di metri avvenuto per via delle
intense precipitazioni di inizio Dicembre e per il ripristino del quale necessiterebbero a nostro avviso
approssimativamente una o al massimo due giornate di lavoro.
E’ inoltre nostro interesse capire quali progetti si hanno per il futuro della medesima tratta ferroviaria, poiché
sempre più di frequente si sente dichiararne l’imminente chiusura e la definitiva dismissione. In tal caso si
chiede di rendere note le reali motivazioni che porterebbero a tale decisione.
Alle condizioni attuali, infatti, la chiusura della linea in questione porterebbe ad una diminuzione dei km/treno
in carico alla DTR Marche e quindi ad un sensibile calo delle ore di lavoro disponibili per il personale.
Il nostro sospetto è che questa improvvisa accelerazione per la sua soppressione sia data dalla necessità di
“attutire” il nuovo costo dei Km/treno effettuati dai mezzi diesel sulla tratta

07/01/14

[...] sono stati effettuati nelle ore notturne (dalle 00:00 alle 05.00) treni “raschia ghiaccio” utilizzando una loc. E656 (mezzo pesante) nella tratta Foligno – Fabriano con modulo di condotta
composto da un macchinista e un capotreno, modulo non previsto dal CCNL vigente.
Pertanto chiediamo che vengano immediatamente bloccate tali violazioni lasciate alla libera
interpretazione [...]

03/01/14

Le scriventi Segreterie Regionali diverse volte hanno denunciato per mezzo stampa, e non solo, l’orizzonte offuscato che si presenta innanzi al futuro della Cargo Trenitalia in Umbria. Per procedere con un piccolo promemoria basta ricordare come spesso la stessa Divisione Cargo abbia tentato, senza giustificato motivo produttivo, di tagliare il numero dei dipendenti presenti nei due presidi umbri di  Foligno e Terni. I tentativi sono stati diversi ed ognuno originale: cessione di personale tra Cargo ed altre società del Gruppo FS senza nessun tipo di trattativa sindacale e in periodi ristrettissimi [segue]

21/12/13

Le scriventi Segreterie Regionali in relazione all’oggetto chiedono chiarimenti circa la possibile proroga concessa da RFI di service manovra [...]

20/12/13

[...] Nella vostra informativa del 12 dicembre 2013 Prot.DC/PC/Rel.Ind. sono riportati dei termini impropri come: introduzione/estrazione, traslazione dei materiali omettendo volutamente il termine “manovra”, al fine di occultare il demansionamento del PdC attuato con i vigenti turni. Pertanto vi invitiamo a rivedere i turni vigenti e renderli coerenti a quanto stabilito dall’art. 27, comma 2 del CCNL [...]

Fac-simile M40 da emettere per demansionamento PdC

20/12/13

 
Le scriventi Segreterie Regionali in relazione alla Vostra informativa del 13 dicembre avente per oggetto l’avvio di una sperimentazione nell’impianto stazione di Terni in cui contestiamo quanto segue:

I tempi ristrettissimi di preavviso dell’avvio della sperimentazione;
Con gli attuali numeri delle consistenze PdM e TPC in Umbria difficilmente si riuscirà a coprire l’aumento del carico di lavoro previsto dall’avvio della sperimentazione;
Il notevole aumento dei tempi accessori/complementari (novità assoluta nel contesto nazionale) denotano un’interpretazione unilaterale degli stessi difficilmente collocabile nei contenuti dell’art. 28 CCNL AF Mobilità;
La nuova organizzazione del lavoro prevista impone un utilizzo demansionato del PdM quando in realtà il tutto poteva essere evitato utilizzando i TPC patentati A4 la cui utilità ora viene messa in dubbio;
Sussistono molteplici dubbi legati alla sicurezza e alla logistica: non esiste infatti indicazione precisa sui camminamenti, le insufficienti dotazioni delle radio trasmittenti indispensabili per la manovra ed è utile avere locali idonei come spogliatoi per il personale TPC;
Riteniamo sia imprescindibile prevedere un incontro tecnico tra le parti prima di avventurarsi in tale sperimentazione. Allo stesso tempo è bene ricordare che le scriventi non sono disponibili a derogare a nessun articolo contrattuale e che per quanto riguarda il lavoro svolto dai PdM nei tempi accessori/complementari tale attività è definibile normativamente ed economicamente solo ed esclusivamente come condotta continuativa (come previsto e definito al punto 2 del citato art. 28)

In aggiunta, in occasione del prossimo cambio orario, contestiamo il mancato rispetto dei contenuti del CCNL in materia dei Turni PdM e dei relativi accordi nazionali IVU sopratutto in relazione alle disponibilità in turno. Da ultimo denunciamo la rivisitazione dell’offerta commerciale artatamente modificata (senza reali esigenze commerciali-produttive) con il solo fine di giustificare future scelte aziendali tese solo ad un taglio lineare delle risorse di personale indipendentemente da concrete esigenze di mercato.
Per quanto sopra le scriventi OO.SS. dichiarano aperte le procedure di raffreddamento come previsto dalla Legge 146/90 e successive modifiche.

13/12/13

Le scriventi Segreterie Regionali venuti a conoscenza che codesta Direzione ha intrapreso provvedimenti unilaterali riguardanti il personale che usufruisce della L.104., sono a chiedere con la presente un incontro immediato. Ricordiamo che ad oggi la L.104 non ha subito modifiche, pertanto contestiamo i provvedimenti presi che vedono ledere i diritti dei lavoratori.

04/10/13

[...] Depotenziamento che, a parere della scrivente porterà nel giro di poco tempo alla chiusura dell’Impianto Manutentivo fabrianese con tutte le inevitabili ripercussioni che tale scelta avrà anche sull’economia e la vita sociale della cittadina del Gentile già martoriata dalla crisi [...]

09/07/13

[...] Quanto sopra denunciato, nonostante le nostre continue richieste e la nostra massima disponibilità ad affrontare responsabilmente le criticità, persiste oramai da troppo tempo. Tale situazione ci sembra sempre più imputabile non tanto a contesti nazionali ma sopratutto a gravi carenze gestionali dei responsabili DPR Umbria i quali non hanno utilizzato al meglio le buone relazioni industriali portando solo svantaggi ai lavoratori.

26/06/13

Le Scriventi Segreterie Regionali con la presente sono a rilevare alcune problematiche che coinvolgono il personale in cargo che debba manovrare nella stazione di Orte. A quanto ci risulta i camminamenti non sono in regola con le norme di sicurezza e nelle ore notturne l’illuminazione del fascio binari è al quanto scadente. Onde evitare che tali mancanze procurino nocumento al personale che deve...

21/06/13

Le scriventi a seguito di reiterate richieste di incontro tese alla verifica della solidarietà applicata ai Vostri dipendenti e mai soddisfatte, dei molteplici problemi di gestione dell’appalto da noi segnalate e non ancora risolte (tra cui l’individuazione dei referenti e situazione logistica), con la presente dichiarano aperte le procedure di raffreddamento come previsto dalla Legge 146/90 e successive modifiche.

06/06/13

Le Scriventi Segreterie Regionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, UGL FERROVIE, FASTFERROVIE e ORSA FERROVIE facendo seguito alla nostra ennesima lettera per l’apertura delle procedure di raffreddamento, l’ultima datata 20 maggio 2013, in cui si denunciano le innumerevoli problematiche nel settore Appalti Ferroviari dei citati Lotti 30 e 42 Trenitalia dei nostri impianti dell’Umbria, nello specifico:
• ripetuti ritardi di pagamento degli stipendi a causa della complicata gestione dei flussi economici ( committente – consorzio - CFPBO );
• la mancata erogazione degli arretrati relativi al superminimo originato con l’introduzione del nuovo CCNL AF Mobilità del 20/7/12;
• le problematiche afferenti la figura del pulitore viaggiante;
• non aver ancora previsto, nonostante le nostre richieste, un percorso di verifica sull’intero lotto 30, 31 e 42 (Umbria – Marche – Abruzzo) relativo all’applicazione della solidarietà introdotta con l’accordo nazionale del 19/2/13 applicato in Umbria con accordo sindacale del 27/02/13;
 vista la permanenza delle sopracitate problematiche dichiarano una prima azione di sciopero delle ultime 4 ore di ogni turno dei dipendenti CFPBO degli impianti Umbri in data 21 giugno. L’articolazione dello sciopero avverrà nel rispetto della Legge 146/90 come dettagliato nelle norme tecniche che seguiranno.

24/05/13

... si denunciavano le innumerevoli problematiche nel settore Cargo dei nostri impianti dell’Umbria e nello specifico ricordiamo:
• La volontà aziendale di desertificare le strutture della Cargo non considerando la reale produzione che dallo stesso territorio si genera per la Divisione.
• La soppressione di tutti gli Impianti Produttivi con la relativa chiusura dei 2 uffici Gestione Merci di Terni e Foligno, senza un confronto con le parti sindacali.
• L’entrata in vigore dal 11/02/2013 dei turni IVU al personale di Condotta senza il relativo preavviso, un’informativa e successiva contrattazione decentrata come previsto dal vigente CCNL con il risultato che il numero dei turni individuali consegnati al personale in Umbria risultano inferiori in termini percentuali rispetto ai turni presentati al personale degli impianti limitrofi.
• Chiusura della Manovra di Foligno con il passaggio unilaterale del personale di manovra a RFI con conseguente azzeramento dell’organico di manovra senza nessuna preventiva comunicazione/contrattazione.
• Situazione oramai pesante di carenza organica nel sito OMV di Terni al quale senza un conseguente apporto ne determinerebbe la completa chiusura.

24/05/13

“Può darsi non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla.”(M.L. King)
Questa nuova giornata di protesta confermerà l’intenzione di tutti i lavoratori della categoria nel chiedere maggiore attenzione sottolineando la completa “non condivisibilità” dell’Accordo Nazionale sottoscritto lo scorso 26 Aprile che, a detta di altri, rappresenta un passo in avanti verso il rinnovo dell’intero CCNL. Se quelli sono i passi avanti nell’affrontare la trattativa sul rinnovo contrattuale immaginiamo cosa potrebbe accadere ai punti ancora in discussione tra le parti come:
• Aumento dell’orario di lavoro;
• Obbligo dello straordinario;
• Riduzione delle ferie;
• Peggioramento economico del trattamento in malattia;
• Utilizzo dei contratti precari e del lavoro flessibile;
• Eliminazione degli scatti d’anzianità;
• Cancellazione degli accordi di tutela per personale inidoneo.

16/05/13

Le scriventi in relazione all'oggetto intendono contestare le forzature eseguite nei confronti dei TPC degli
impianti di Foligno e Terni. Nel dettaglio ribadiamo come i turni dell'impianto di Foligno sono a carattere
unilaterale in quanto non sono stati sottoscritti dalla RSU e che spesso le risorse previste sia a Terni che a
Foligno non sono sufficienti ai carichi di lavoro a scapito della sicurezza. Contestiamo inoltre che nel caso in
cui il rispetto del riposo giornaliero

19/04/13

Le scriventi Segreterie Regionali visto l’ultimo fatto di inconcepibile violenza rivolta ai danni di un
lavoratore, durante il suo orario di lavoro, nella Stazione di Perugia Ponte San Giovanni sono a chiedere un
incontro urgente con il responsabile della DTP e con il Responsabile di Protezione Aziendale.
L’episodio accaduto non è altro che il crescente dilagare di episodi sgradevoli che si susseguono da tempo
nel nostro territorio, dove vedono il personale del Gruppo FSI operare sempre più in difficoltà e con paure
evidenti

28/03/13

Le scriventi Segreterie Regionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, UGL FERROVIE, FAST FERROVIE e ORSA FERROVIE facendo seguito alla nostra del 11/02/2013 in cui si denunciavano le innumerevoli problematiche nel settore Cargo dei nostri impianti dell’Umbria e nello specifico ricordiamo: • La volontà aziendale di desertificare le strutture della Cargo non considerando la reale produzione che dallo stesso territorio si genera per la Divisione. • La soppressione di tutti gli Impianti Produttivi con la relativa chiusura dei 2 uffici Gestione Merci di Terni e Foligno, senza un confronto con le parti sindacali....

22/03/13

Le Scriventi Segreterie Regionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, UGL FERROVIE, ORSA FERROVIE e FAST FERROVIE con la presente intendono ribadire le innumerevoli problematiche nel settore Cargo: • Volontà da parte aziendale di desertificare la struttura Cargo in Umbria non tenendo conto della reale produzione che dallo stesso territorio si genera per la Divisione. • Soppressione di tutti gli Impianti Produttivi con la relativa chiusura dei 2 uffici Gestione Merci di Terni e Foligno. • Entrata in vigore dal 11/02/2013 dei turni IVU al personale di Condotta senza il relativo preavviso, un’informativa e successiva contrattazione decentrata come previsto dal vigente CCNL con il risultato che il numero dei turni individuali consegnati al personale in Umbria risultano inferiori in termini percentuali rispetto ai turni presentati al personale degli impianti limitrofi. • Chiusura della Manovra di Foligno

11/02/13

Le Scriventi Segreterie Regionali, vista l’assoluta incertezza relativa all’attività di service della DPR Umbria per il servizio di manovra nella stazione di Foligno,chiedono un urgente incontro per la definizione di tale problematica. Tale richiesta è motivata dalle numerose incognite che si presenteranno in data successiva al l marzo, sia in termine di sicurezza, organizzazione del lavoro, livelli occupazionali sia per...

08/02/13

Le scriventi Segreterie Regionali dell’Umbria con la presente sono a contestare in maniera formale il piano della riorganizzazione della Divisione Cargo presentato al tavolo nazionale interessante anche la nostra Regione. Di fatto i contenuti del modello proposto dall’Azienda includerebbero numeri assurdi sotto il profilo della produzione, in quanto pregiudicherebbero in maniera irreversibile il funzionamento normale della struttura regionale...

29/01/13

Con l’Accordo Nazionale del 19 Dicembre 2012 abbiamo preteso dal Gruppo
FSI di mettere fine alle interpretazioni sui pasti decidendo che il
Personale mobile ogni volta che ne acquisisce il diritto può
scegliere singolarmente se usufruire del badge smarcando nelle mense
o ristoranti convenzionati oppure accreditarsi un ticket restaurant

16/01/13

... a fronte dell’utilizzazione fonnale del badge da parte di tutto il personale esercizio dell’ infrastrutture dalla data 1 novembre 2012, richiedono (2° richiesta) un incontro urgente al fine di chiarire le modalità dell’uso in occasione di detenninate situazioni...

16/11/12

La presente per portare a conoscenza l’Azienda che il personale di Processi Amministrativi operante all’interno della struttura OMC di Foligno viene trattato con disparità rispetto agli altri colleghi appartenenti agli Uffici nonché di tutti i dipendenti del Gruppo FSI. Tale trattamento disomogeneo è dovuto al fatto che i lavoratori interessati sono coinvolti in una doppia procedura riguardante le ferie collettive...

05/11/12

Le Scriventi in relazione all’accordo raggiunto in data odierna con l’Azienda in cui la stessa ha in gran parte soddisfatto le nostre richieste e tenuto conto che per il momento vengono meno i motivi che avevano determinato lo sciopero indicato in oggetto, con la presente comunicano alle S.V. la SOSPENSIONE dello sciopero di 4 ore dalle 9.01 alle 13 precedentemente proclamato per la giornata del 26 ottobre di tutto il personale PdC e PdA del Trasporto Regionale Umbria.

23/10/12

[...] A fronte di una volontà palese dell’Azienda di non concludere una trattativa sulle problematiche sopra elencate e alla interpretazione unilaterale dei contenuti del nuovo CCNL Gruppo FSI della stessa, le scriventi Segreterie Regionali proclamano l’apertura delle procedure di raffreddamento per tutto il personale PdC e PdA del Trasporto Regionale Umbria in base alla Legge 146/90 e successive modifiche.

07/09/12

Questa RSU ha segnalato più volte la difficoltà o, in alcuni casi, l’impossbilità da parte dei lavoratori di usufruire del pasto previsto contrattualmente in determinate località, orari e/o giorni della settimana....

06/09/12

Non è possibile, in mancanza di trattativa e di eventuali accordi, in tempi cosi compressi, variare, le flessibilità, le rigidità orarie e i turni di lavoro del personale in totale violazione a quanto sottoscritto al punto 1.8 dell’art. 13 del Contratto aziendale di Gruppo FS. [...] Ancora una volta vi diffidiamo dal mettere in atto azioni unilaterali diverse da quanto concordato, e vi chiediamo di calendarizzare urgentemente gli incontri necessari ad affrontare la questione. In assenza di tutto ciò, attiveremo tutte le forme di lotta in nostro possesso, ricorrendo anche alle vie legali se necessario.

26/08/12

Pagine